• Italian
  • English
  • French
  • German
 Richiedi PREVENTIVO!
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine qui sotto a destra nel box di sinistra:
Visual CAPTCHA

Viale Ceccarini

Ciò che noi possiamo vedere oggi del Viale Ceccarini a Riccione non è la medesima cosa che troviamo se facciamo un grande salto nel passato e arriviamo nei primi anni del 1900.

Allora infatti era solo un piccolo e polveroso viottolo che collegava il centro del paese con il mare.

Quella che fino ad allora era chiamata la strada "viola" del 1912, partì per una scalata verso ciò che è diventata oggi.

In quell'anno il Comune di Riccione decise di dare l'attuale nome di Viale Maria Ceccarini, derivante dalla benefattrice Maria Boorman a cui nel 2012 è stata poi dedicata una statua all'altezza del civico 107.

Circa 10 anni dopo fu ampliata e furono piantati più di 100 pini, quegli stessi immensi alberi che ora adornano il viale in uno spettacolo suggestivo.

Maggior notorietà la prese nel periodo degli anni '30 con la presenza di Benito Mussolini che amava trascorrere del tempo passeggiando per questa strada, fino ad arrivare all'apice degli anni '60-'70 con la costante presenza di personaggi famosi.

Da Domenico Modugno a Massimo Ranieri e tanti altri ancora.

Proprio in questi anni sono nati i primi rinomati negozi di moda con le più note firme.

Questo è il viale dell'arte, il più importante della città perché ogni anno, soprattutto nel periodo estivo, accoglie il maggior numero di turisti da ogni parte del mondo che sfrenati accorrono a fare shopping tra i negozi più cool del momento.

E non solo, perché bar, ristoranti e alberghi tra i più conosciuti della zona, vi aspettano per regalarvi qualche attimo in più di relax, tra un aperitivo e qualche stuzzichino, seguito dalle più prelibate cene proposte dai migliori chef locali.

Insomma, le migliori passeggiate e il tanto amato shopping per le più tranquille giornate da trascorrere in compagnia.

Informativa del sito RiminiWeb.net - Nota Legale