• Italian
  • English
  • French
  • German
 Richiedi PREVENTIVO!
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine qui sotto a destra nel box di sinistra:
Visual CAPTCHA
4

Museo del Sale

Sorto a metà degli anni '80, il Museo del Sale di Cervia nasce con l'obiettivo di non perdere quella cultura e tradizione della città dato dalla lavorazione del sale che ha caratterizzato e caratterizza tutt'ora la località marittima.

Agostino Finchi fu il primo ad avere in mente questo grande progetto con la collaborazione di altri appassionati del settore che riuscirono a riunire documenti e attrezzi e a formare questa prima mostra permanente con tutta la realtà dell'epoca.

Diversi i momenti che troviamo all'interno del Museo in quanto le attrezzature e i metodi di lavoro sono sicuramente mutati negli anni.

Soprattutto nel 1959, con il passaggio all'industria, gli antichi attrezzi sono mutati in macchinari innovativi, passando dal legno alle grandi vasche per l'evaporazione e tanto altro ancora.

Riorganizzata ufficialmente nel 2004 con il nuovo nome MUSA, contiene all'interno la Salina Camillone, prettamente strutturata con le attrezzature antecedenti al '59.

E proprio qui, il Museo prende vita grazie all'ancora oggi presente attività di tale settore di salina per permettere ai visitatori di entrare in diretto contatto con questo mondo sicuramente molto lontano, per imprimere dentro di se tale patrimonio storico.

Nel 2013 è stata inaugurata inoltre una sezione nuova dedita alle origini del territorio e allo sviluppo della città sia a livello economico che commerciale, con grande attenzione alla pesca e al turismo.

Un metodo che permette soprattutto ai turisti in vacanza e in soggiorno negli Hotel di Cervia di conoscere a fondo la storia di questa famosa località.

Informativa del sito RiminiWeb.net - Nota Legale