• Italian
  • English
  • French
  • German
 Richiedi PREVENTIVO!
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine qui sotto a destra nel box di sinistra:
Visual CAPTCHA
4

Monumenti e Lapidi

Cervia, località di grande fama nel litorale romagnolo, ricca di attrazioni, di ospitali Hotel e di divertimento, offre anche una grande storicità con monumenti che ricalcano grandi scrittori che hanno fatto la storia.

Grazia Deledda, scrittrice italiana, ha vinto nel 1926 il Premio Nobel della letteratura, ricordata nella città di Cervia sia con un monumento a lei interamente dedicato sia con la Villa tra il centro storico ed il mare.

Un villino in perfetto stile novecentesco, era stato acquistato dalla scrittrice per trascorrere oltre trent'anni di vacanza nella località.

Della splendida visuale tra giunchi e dune di sabbia rimane ben poco.

Dopo la sua morte del 1936, l'abitazione è stata venduta a dei privati, per tanto non accessibile e visitabile, riportante esternamente una targhetta che ricorda nei dettagli la vita della protagonista.

Il monumento a lei dedicato si trova invece sul lungomare e risale a Settembre del 1956 ad opera di Angelo Biancini, per avere memoria di lei sia come scrittrice che come cittadina onoraria della località.

La statua ritrae due donne così vicine eppure diverse, una sarda e una romagnola, la prima massiccia e salda, la seconda morbida e con abiti leggiadri.

Ricordato anche Dante Alighieri nella facciata principale del Palazzo Comunale, in memoria con le parole riprese dall'Inferno della Divina Commedia, lapide storica di uno scrittore che ha indubbiamente segnato la letteratura italiana.

Informativa del sito RiminiWeb.net - Nota Legale