• Italian
  • English
  • French
  • German
 Richiedi PREVENTIVO!
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine qui sotto a destra nel box di sinistra:
Visual CAPTCHA

Rocca Malatestiana

Edificata nella seconda metà del '400, la Rocca Malatestiana di Cattolica è nata con l'intento difensivo della cittadina da parte degli attacchi di guerra, militare o addirittura dalla pirateria.

Importante anche per la sua altezza come punto di controllo di tutta la via Flaminia, con un'ampia visuale che andava dal Conca fino all'adiacente Gabicce.

Quando fu costruito il campanile della Chiesa di Sant'Apollinare nel 1795, la visuale fu compromessa riducendone il campo.

Fu edificata infatti un'altana da parte dell'architetto Fossati.

La sua funzione di ampio controllo per quel che riguarda la città circostante rimase in vigore fino alla metà dell'800.

A seguito del passaggio degli spagnoli nei primi anni del 1500, l'intero edificio subì un lungo restauro con un ulteriore incisivo intervento nel 1547.

Sulla facciata frontale troviamo una lapide poco decifrabile che riporta probabilmente la data del 1491.

Sede del capitano di cattolica fino al XVIII secolo, divenne poi ufficio della sanità marittima.

A partire dalla seconda metà dell'Ottocento, la Rocca fu messa in vendita e acquistata in un primo momento da Frontini.

Passò poi sotto le mani del conte Sallustri che utilizzò l'edificio come villa di villeggiatura, ristrutturando anche l'ambiente realizzando balconi, finestre e la merlatura che possiamo vedere ancora oggi.

Nel 1874 fu edificato inoltre un villino in pieno stile medievale all'epoca collegato alla struttura portante ad un ponte.

Quando il Comune di Cattolica raggiunse l'autonomia amministrativa, tentò l'acquisto dell'edificio per poterlo porre come sede del comune.

Ad oggi, con il mancato acquisto comunale, è sede definitiva di privata residenza.

Informativa del sito RiminiWeb.net - Nota Legale