• Italian
  • English
  • French
  • German
 Richiedi PREVENTIVO!
Digita i caratteri visualizzati nell'immagine qui sotto a destra nel box di sinistra:
Visual CAPTCHA
1

La Casa Rossa a Bellaria

Eretta su una duna sabbiosa, la Casa Rossa di Bellaria appartenuta ad Alfredo Panzini, a seguito di opere di restauro e mantenimento, è oggi patrimonio culturale di una

letteratura che ha fatto la storia del pre guerra del secondo combattimento.

Sorta nel Comune di Bellaria Igea Marina nel 1906, fu acquistata definitivamente dallo scrittore qualche anno dopo, nel 1909.

Abitazione particolarmente importante in quanto qui venivano trascorse le sue vacanze estive con la compagnia della famiglia e punto di incontri con i grandi

letterati e artisti dell'epoca.

Strutturata su due piani più uno interrato, era circondato da un ampio giardino, e in quei tempi era completamente aperta verso il mare e la bellezza urbana

circostante. Oggi si trova contornata dal passaggio della ferrovia e dal Parco.

Il piano interrato era adibito a cucina, collegata al piano superiore da un montacarichi per le vivande. Al piano terra un'ampia sala da pranzo con un tavolo in

acero e poltrone nel soggiorno. Il piano superiore accoglie la stanza del letterato e un bagno particolarmente raffinato. In più, un elegante studio, è

oggi utilizzato come spazio per l'esposizione delle opere del protagonista.

Esternamente, un immenso spazio di vegetazione mediterranea, accoglieva una stalla del cavallo, un pozzo ed una depandace per gli ospiti.

Assoggettata dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale da parte di tedeschi in ritirata e americani in avanzata, ne esce comunque ancora recuperabile,

tanto che dopo anni lasciata in disuso, fu ripresa nelle mani del Comune con una grande opera di ristrutturazione.

Riaperta al pubblico nel 2007, è fulcro quindi di storia e sapere.

 

Se siete amanti dunque della storia e in particolar modo della letteratura, siete in vacanza ad abbronzare la pelle e risiedete negli Hotel di Bellaria, non

perdete assolutamente tempo e trascorrete qualche ora all'interno di questo Museo, immersi in un ampio progetto culturale.

Informativa del sito RiminiWeb.net - Nota Legale